Gastrite nel cane cause, rimedi, come guarire e proteggere lo stomaco

Gastrite nel cane cause, rimedi, come guarire e proteggere lo stomaco

La gastrite è un’infiammazione della mucosa gastrica (la parete che riveste lo stomaco); si infiamma a causa di uno squilibrio del ph dovuto all’ingestione di cibo non adatto al cane, come ad esempio:

  • insaccati
  • pane
  • pasta
  • salumi
  • formaggi stagionati
  • biscotti
  • riso
  • tutto ciò che contiene, sale, zucchero amidi, compreso il cibo industriale.

Inoltre può essere scatenata da:

  • sostanze tossiche leccate o mangiate
  • piccoli aggetti e corpi estranei
  • cibo o acqua contaminati da qualche patogeno
  • feci di altri animali
  • dopo aver mangiato erba se trattata con pesticidi lumachicidi fertilizzanti o diserbanti (in genera è buona regola evitare che mangino erba di cui non conosciamo i trattamenti).

Ci sono anche altre cause che possono portare a una gastrite acuta. Come ad esempio:

  • un’indigestione dopo aver mangiato troppo
  • alcuni medicinali , come ad esempio i FANS o quelli cortisonici
  • lo stress
  • la presenza di parassiti interni o di infezioni
  • alcune patologie, come quelle epatiche o alcune malattie autoimmuni
  • alcune malattie dei reni o epatite.

Se la condizione infiammatoria persiste si trasforma in gastrite cronica.

È importante prevenire evitando l’infiammazione, ma se ci si rende conto che siamo in presenza di gastrite, non ci dobbiamo far prendere dal panico: conoscere il nemico ci permetterà di vincerlo.

Come riconosco se il mio cane ha la gastrite?

I primi segni sono (uno o più di questi):

  • alitosi
  • leccamento del muso continuo che significa nausea
  • vomito improvviso e persistente
  • vomito schiumoso
  • vomito scuro (che può essere indice di un’emorragia interna)
  • presenza di bile o di sangue nel vomito
  • presenza di sangue nelle feci (melena)
  • dolore addominale
  • bava
  • diarrea
  • perdita di peso
  • inappetenza
  • disidratazione
  • pelo arruffato e opaco
  • ptialismo (salivazione eccessiva)
  • debolezza e letargia
  • mucose gliele
  • apatia

Cosa fare se si sospetta gastrite?

Recarsi tempestivamente dal veterinario in modo che possa fare una corretta diagnosi, individuando il tipo di gastrite e da cosa può essere dovuta, per consigliare la cura migliore.

Nel frattempo somministrare fermenti lattici Intestino sano per aiutare il cane a stare meglio, così come si consiglia di somministrare anche il Soldone extra, BaLeo Gourmet elaborato dal dottor Gramenzi professore universitario e docente in nutrizione veterinaria che ha sapientemente unito le proprietà naturali di carrubba fos mos (pre e probiotici) ed enzimi digestivi naturali, per avere un aiuto immediato, goloso, senza effetti collaterali.

Se usato nei momenti critici di infiammazione gastrica aiuta i cani in modo naturale senza ricorrere a farmaci se non necessari. Può essere utilizzato come premio ricorrente per prevenzione di episodi acuti; un aiuto costante il caso di patologia cronica.

Per cani soggetti ad alterazioni gastriche e gastriti si può valutare anche il cibo NaturalPro BALEO gourmet con formula esclusiva più salutare che comprende anche la curcumina dalle note proprietà antinfiammatorie e protettive della mucosa gastrica, in modo sia un alimento più digeribile da tutti.

Clicca qui se vuoi conoscere l’alimentazione naturale BaLeo gourmet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *