COME FARE LE TRAVERSINE LAVABILI?

La traversina è spesso molto utilizzata, qui vi riportiamo l’articolo dal blog “storie di una barbomamma” che spiega come realizzare le traversine lavabili.

Se abbiamo già in casa i materiali il risparmio è netto!!

Il principio su cui si realizza una traversina è il medesimo su cui sono realizzati i pannolini lavabili ecco un link dove trovare le indicazioni su come realizzarli, ovviamente a voi basterà farlo quadrato e adattare gli strati a seconda delle vostre esigenze.

Traversina lavabile

Nella descrizione del sito di una creatrice di traversine ho trovato queste informazioni: le morbidissime, impermeabili, assorbenti traversine sono la migliore soluzione, per la rapidità della pulizia e per il vostro portafoglio!

Ottima soluzione: è un tappetino assorbente per cani cuccioli ancora da abituare a fare i propri bisogni fuori casa, o per animali incontinenti, o animali in degenza post interventi chirurgici, cavie, roditori, e in ogni caso in cui possa essere utile.

Perchè scegliere la traversina lavabile?

1) è molto assorbente

2) si mantiene asciutta: il pile è un materiale permeabile, lascia passare i liquidi sotto restando asciutto

3) controlla perfettamente l’odore

4) è sempre disponibile

5) è economica e rispetta l’ambiente: dopo la spesa iniziale non dovrete più comprare le usa e getta o ne comprerete sicuramente meno. In modo anche da ridurre il costo dello smaltimento della spazzatura indifferenziata

6) è facile da pulire

Come lavare la traversina lavabile?

Quando lo ritenete necessario, lavatela, è lavabile con un classico detersivo, a mano e in lavatrice, a freddo o ad un massimo di 30 °C e senza ammorbidente.

Per disinfettare si può aggiungere un po’ di aceto diluito in acqua, anche altri prodotti disinfettanti vanno bene.

Le basse temperature e l’assenza di ammorbidente servono a mantenere la proprietà di permeabilità del pile, il pile lascia permeare l’urina sotto asciugandosi rapidamente,

La proprietà di permeabilità viene ottimizzata dopo i primi due lavaggi. Per rimuovere l’eventuale pelo basta utilizzare un guanto in lattice o gomma e strofinarlo sulla lettiera, si formeranno dei gomitoli di pelo facili e veloci da eliminare.

Quando lavare la traversina lavabile?

La frequenza del lavaggio dipende dal suo utilizzo

COME SONO FATTE?

1)Primo strato, pile: materiale permeabile, lascia passare i liquidi sotto, restando asciutto.

2) Secondo strato, doppio materiale ultra assorbente: assorbe liquidi e odori, lavabile, simile al materiale utilizzato nelle cappe che appunto assorbono gli odori, utilizzato anche per creare pannolini lavabili di alta qualità.

Non è la classica ovattina che si trova nei negozi, è più fitta e in più ha uno speciale reticolo che trattiene l’urina, ha quindi una maggiore capacità assorbente e un migliore controllo degli odori. Nell’immagine potete osservarlo.

Interno traversina lavabile

Questo materiale è saldamente cucito sia al pile che al materiale impermeabile e resta fermo all’interno, anche dopo infiniti lavaggi!

3) Terzo strato, la base, può essere di quattro tipi, a vostra discrezione:

A) Pile

Oppure potete scegliere fra i tre materiali impermeabili: trattengono tutta l’umidità

B) Microfibra impermeabile: conosciuta anche come tessuto tecnico impermeabile, è il tessuto che si usa per i k-way, per giacche a vento impermeabili, è molto flessibile e resistente.

C) Plastica flessibile: consistenza simile alla tela cerata ma più resistente e più flessibile della tela cerata

D) Tela cerata

Fonte: http://lacavia.altervista.org/lettiere.html

Se avete bisogno di pulire il pelo del vostro quattro zampe in caso di residui di pipì o altro vi consigliamo prodotti ipoallergenici, come il detergente senza risciacquo oppure le Salviette detergenti deodoranti . In caso invece di pelo molto sporco la cosa migliore è utilizzare un detergente in Shampoo sempre ipoallergenico, adatto anche a un uso frequente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *